Archiv für Januar 2008

29
Jan
08

lista 1996

gene-davis-the-green_giant-1980.jpg
categorizzante, katzone il libra, dove volano i domatori, aargh leonidas, farneticas franc in palla, dove sì dove sì, amalia scotch erasmo, ahi miasmo da rotterdam in ca tuli pan e pasta tuto fruto sebaceo, vafantulo disse a mettmann herr lueders, camionista con la faccia da siculo biondo, urla seborrroica la fame de biafre, la mangitosh peter con bombard-one hashishiatico, esalgo, in esedra maluncani amelia rossellik, con diabolik e dorellik faccincani, vafanculik kojak caramelli de minta frisca peperitzla, a bastioni de portame a soreta, vafangulammameta, de spaziali de toth spaccata pietà, michel angel nietopetrovsk, subitanea.
Verbalizzato da Ruggero Solmi
Immagine: Gene Davis, Green Giant, 1980

Advertisements
27
Jan
08

aforisma di b.e. 6789

cleaning-the-floor-marina-abramovic.jpg

l’amore è un gatto che viene dal canile.

Sentenziato da Ruggero Solmi
Immagine: Marina Abramovic, Cleaning the floor

25
Jan
08

aforisma di b.e. 9671

the-raft-2007-ef.jpg

un marito previdente: „andiamo a letto cara che domani devo scopare“.

Sentenziato da Ruggero Solmi
Immagine: Eric Fischl, The Raft, 2007

23
Jan
08

aforisma di b.e. 4500

sebastian-matta-senza-titolo-1950.jpg
il matrimonio è l’amore per la tomba.

Sentenziato da Ruggero Solmi
Immagine: Sebastian Matta, Senza titolo, 1950

21
Jan
08

lista 7631

051014_santomaso1.jpg

nero di pozza, pablo, casals, vendemmiava suoni, nel 78, io, su twa, sentivo citrons, leggiadri, suonavano, respighi, a notte, su catafalchi argentei, siamo noi, siamo uno, porno salvezza, la pronocecità della notte, io arranco, su fili tesi, peli di vulva alare, respiro calmo,. jekyll, joyce, quinto evangelio, respiro fede, la notte delle coscienze, fiume inca, gange di tuoni, discoteche pavide, cani a pavlov city, dio uno e trinacria, sicilia a goyisch pizza, mandolini semoventi, sego di pelle, catrame a squame, strumento d’un potere temibile, focaccia a pane in faccia, pezzi di dado liebig, minestra del gambler, astrofisica da urlo, fica ventosa su palme aperte, di negro, sexy fonni, non c’è niente da temere, urgu!, spacco culi, a sx dx, reginald march olio su tela, 69 x 69, quadrato sessuale, lesbicare paride e all’orto, muro di fango a bombay, ragazzine ci son, che te la danno, poche rupie, scandalo al sole, india augh, la morte come la dama rossa, uccide sette volte, cine bollywood, la bolivia di butch cassidy, il chassidico ladron ladroni, paperon de nient, accusativ, quando è bella la wehrhahn, porco giuda porco can, porco can e porco giuda, la vorrei vedere nuda, singulti accesi, silenzi scoscesi, rapide ed invisibili, sperma per sommergibili, maiali a fette, u boot 740, dichiarazione dei traini, lombari brodi di dolore, cadaverilene extragemitato, dottore, buonasera, ciao sono io, amore mio, terribile treviri, bagliori acustici, aculei di splendore, samovar pieni, di slumacate, cristo non ha più mani, dentro queste bottiglie, nastri viola, azzurro cielo d’irlanda, bubbole, senzatetto stazionari, ala e artiglio, notte da duna calante, metastasio di prati erbuschi, piatti di farfalle comatose, linee di demarcazione coassiali, le età dell’inverno, tumide facce di bronzo, a plastica facciali, demi-blonde, roride fiche stucchevoli, santa e johnny, la puttana santa, fassbinderiana, riquadri leccati di pietra bagnata, numeri sumerici, sumeri numerici, estasi clamorose, chete acque marce, columbus circe, una sera, che il vento rapprende, le gonne, delle pupe affamate, ringhio del seme, vita o non vita, amletici sputi, su tombini, per l’ultimo spettacolo, travis bickle nudo, davanti al fornello, accensione delle riscossioni dei debiti, andale, hyperion, a camomilla, tranquilla, bolivia a nuovo, respiri di tè, calzoni di semi piantati, cocaina spumeggiante nel trip reverse.

Verbalizzato da Ruggero Solmi
Immagine: Giuseppe Santomaso, olio su tela
Già pubblicato su Gammm::::

19
Jan
08

aforisma di b.e. 765

cavellini-autostoricizzazione.jpg

l’intensità dei sentimenti fa di noi degli eroi della perdizione.

Sentenziato da Ruggero Solmi
Immagine: Guglielmo Achille Cavellini, Autostoricizzazione

17
Jan
08

contributo extra 1897 lungo le sere

morlotti-paesaggio-1964.jpg

lungo le sere c’erano le cene, erano molti affranti momenti di solitudine attesa, si mischiava con api, e cera a pelle, dimenticanze e acini d’uva scoscesi, tratti, come di penna, assetata di fogli, come di sottesa paura d’amare, le scogliere, dove io vedevo andare le ombre tese, di gemelli di ciglia, le tue, appese al vento, come mare balzante tra spuma d’oro e linde fresche pareti, come di gesso atteso, come di spesso indaco miele di cielo, a paravento sopra noi mugghianti, al sole arso in mezzo al niente, amanti inseparati di momenti trascorsi, nello spingersi dei sensi cagliati, come nel farsi dono di noi, arresi.

Verbalizzato da Ruggero Solmi

Immagine: Ennio Morlotti, Paesaggio, 1964